Novel food Lacto-N-neotetraose
(fonte microbica)

Nome: Lacto-N-neotetraose
(fonte microbica)
Autorizzazione della Comunità Europea: Regolamento 2015/2283

Specifiche del novel food Lacto-N-neotetraose
(fonte microbica)

Specifiche: Definizione
Denominazione chimica: β-D-galattopiranosil-(1→4)-2-acetamido-2-deossi-β-D-glucopiranosil-(1→3)-β-D-galattopiranosil-(1→4)-D-glucopiranosio
Formula chimica: C26H45NO21
N. CAS: 13007-32-4
Peso molecolare: 707,63 g/mol
Fonte
Ceppo geneticamente modificato diEscherichia coliK-12
Descrizione
Il lacto-N-neotetraose è una polvere cristallina da bianca a biancastra ottenuta mediante un procedimento microbico. Il lacto-N-neotetraose è isolato per cristallizzazione.
Purezza
Tenore (in assenza di acqua): ≥ 92 %
D-lattosio: ≤ 3,0 %
Latto-N-trioso II: ≤ 3,0 %
para-latto-N-neoesoso: ≤ 3,0 %
Isomero del latto-N-neotetraoso fruttosio: ≤ 1,0 %
pH (20 °C, soluzione al 5 %): 4,0-7,0
Acqua: ≤ 9,0 %
Ceneri, solfatate: ≤ 0,4 %
Solventi residui (metanolo): ≤ 100 mg/kg
Proteine residue: ≤ 0,01 %
Criteri microbiologici
Conta totale batteri aerobi mesofili: ≤ 500 CFU/g
Lieviti: ≤ 10 CFU/g
Muffe: ≤ 10 CFU/g
Endotossine residue: ≤ 10 EU/mg

Condizioni di utilizzo del novel food Lacto-N-neotetraose
(fonte microbica)

Condizioni di utilizzo: scarica gratuitamente la lista completa dei Novel Food autorizzati dalla Comunità Europea!

Requisiti di etichettatura del novel food Lacto-N-neotetraose
(fonte microbica)

Requisiti di etichettatura: scarica gratuitamente la lista completa dei Novel Food autorizzati dalla Comunità Europea!